top of page

Olympoi - Mesta

Da Olympos, seguendo la segnaletica, oltrepassiamo Anesomata e attraversiamo la pianura, dominata da coltivazioni di lentisco, olivi e fichi. Risaliamo il pendio e in pochi minuti abbiamo raggiunto il punto più alto del percorso


Informazione

Località: Chios Sud

Tipologia: Escursione su sentiero pianeggiante.

Livello di difficoltà: Facile

Lunghezza percorso: 2.615 m.

Tempo: circa 1 ora

Acqua potabile lungo il percorso:

Altitudine massima/minima: 230 m / 100 m

Dislivello: 130 m.

Punto di partenza suggerito: Ingresso dell'Olimpo

Da Olympos, seguendo la segnaletica, oltrepassiamo Anesomata e attraversiamo la pianura, dominata da coltivazioni di lentisco, olivi e fichi.


Risaliamo il pendio e in pochi minuti abbiamo raggiunto il punto più alto del percorso. Qui troviamo la chiesetta di Agios Antonios, dove si trova un altopiano con diversi cipressi e una zona per pranzare e riposare all'aperto, con una vista strepitosa. A nord, sulla collina opposta, vediamo i quattro mulini a vento e ad ovest Mesta e il mare.


Proseguendo il sentiero scende. Camminando accanto al ruscello, tra pini, agrifogli, lecci, querce e tigli, avendo davanti a noi una vista panoramica sul paese di Mesto, attraversiamo campi con vecchie pietre a secco, che creano terrazzamenti. Scendendo incontriamo il vecchio acquedotto con i pozzi in pietra e la sorgente. L'antico pavimento in pietra conservato fino ad oggi ci conduce a Mesta.





Olympoi: Questo è un villaggio medievale, con forti elementi di quell'epoca. L'unità delle mura esterne delle case terminali, che fungevano da mura, conferisce all'aspetto del villaggio un carattere di fortezza. C'è anche una porta centrale e una torre difensiva qui, che si conservano strade strette e semidiroccate con archi a volta in pietra sopra, che collegavano insieme le case.


Nella piazza del paese e accanto alla chiesa centrale di Agios Georgios, si trova la piccola chiesa di Agia Paraskevi con la sua iconostasi in legno intagliato, un notevole esempio di arte del XVIII secolo, così come la torre centrale. Un altro edificio notevole è la Banca dell'Olimpo, un edificio a due piani con stanze lunghe e strette che è stato conservato dell'antico periodo medievale, in ottime condizioni, che viene ancora utilizzato dai residenti per eventi sociali.


Mesta: Uno dei villaggi più belli dell'isola, Mesta, si trova a 35 chilometri a sud-ovest della città di Chios. È un borgo medievale, classificato come monumento conservato.


La sua elaborata architettura risale al periodo bizantino e il villaggio stesso è costruito come una fortezza-castello pentagonale. La fortificazione fu migliorata dai genovesi. Le piccole case in pietra, una accanto all'altra, formano un forte muro di protezione senza finestre sul perimetro esterno dell'insediamento. Piccole torri circolari rafforzavano gli angoli esterni, mentre le strade sono in molti punti coperte a volta allo scopo di poter fuggire di tetto in tetto e verso la Torre centrale. La chiesa centrale di Taxiarches fu costruita nel 1868, sul sito dell'antica torre circolare del castello.


Nel villaggio ci sono molte piccole chiese, mentre l'iconostasi in legno scolpito di Mikros Taxiarchis è considerata un elaborato esempio di intaglio del legno di Chiot.




Comentários


bottom of page