top of page

Valido per luglio e agosto

|

Smirne

Viaggio di due giorni in Turchia

Ritrovo all'ufficio doganale di Chios alle 7:30. Quindi partenza per Cesme alle 08:15 e arrivo al porto di Cesme dopo 35 minuti.

Viaggio di due giorni in Turchia
Viaggio di due giorni in Turchia

Orario & Sede

Valido per luglio e agosto

Smirne, Izmir, provincia di Izmir, Turchia

Info sull'evento

Se sei interessato a questa escursione compila il modulo di contatto con i tuoi dati cliccando QUI

 

 

Giorno 1: Smirne

Ritrovo all'ufficio doganale di Chios alle 7:30. Controllo passaporti (o nuovo tipo di carta d'identità), registrazione nelle liste passeggeri (check-in), imbarco sulla nave e partenza per Cesme alle 08:15. Arrivo al porto di Cesme dopo 35 minuti e imbarco immediato su un pullman diretto alla Città di Smirne, la terza città più grande della Turchia, dove per decine di secoli ha battuto il cuore dell'ellenismo dell'Asia Minore. Passando per Alatsata, un villaggio puramente greco-ortodosso prima del 1922, che conserva ancora la tradizionale architettura dell'Egeo e Vourla, anche un'importante culla dell'ellenismo in Asia Minore, arrivo a Smirne dopo circa 1 ora.

 

Partendo da Kokargiali, Karadina (Enopi) e Karatasi, arriviamo a Piazza Konak, dove vedremo l'orologio – simbolo della città e il Palazzo del Governo con gli elementi ionici sulla sua facciata, dove fu martirizzato il metropolita Chrysostomos. Poi passeremo davanti alla stazione ferroviaria di Kasamba (XIX secolo), all'edificio in stile classico della Hellenic Central Girls' School e all'antica via Hatzifragou nella zona degli ospedali. Proseguiamo fino alla stazione ferroviaria inglese di Aedinio nella zona di Punta, con le poche case levantine ancora conservate per finire alla spiaggia del nuovo <<Kai>>, dove distingueremo la casa Kapetanaki, una imponente edificio neoclassico, che ospita nuovamente, dopo 15 anni, il Consolato Greco.

 

Fermati e cammina nell'ex quartiere di Fragomahala, il più importante e più grande di tutti i quartieri franchi dell'Oriente, che fu invaso nella seconda metà del XIX secolo da popolazioni greche e armene. Un tour tra gli stretti vicoli, dove ancora oggi si trovano tipici esempi di residenza urbana di Smirne con gli elementi classici enfatizzati nella loro architettura. Tra le chiese franche e i palazzi, danno al visitatore l'opportunità di comporre un'immagine del fascino e del carattere multietnico della città prima della distruzione. Poi salendo sull'autobus e attraversando verticalmente la strada parallela al lungomare (Il Parallelo di Smirne), passeremo davanti all'edificio in stile classico della Banca Nazionale di Grecia (filiale del 1919) e alla vecchia dogana (opera di Eiffel) . Quindi, saliamo da Piazza Konak ai piedi del Monte Pagos e dei Mahaladi Turchi, un percorso che offre una vista panoramica della città. Proseguendo verso l'interno, passando per l'antico mercato di Smirne, raggiungiamo Agios Vukolos, l'unica chiesa ortodossa salvata dalla distruzione del 1922, dedicata al primo vescovo di Smirne Vukolos. Il tempio è stato recentemente restaurato e testimonia con la sua presenza i momenti belli ma anche tragici dell'ellenismo cittadino. Sistemazione in hotel 4* nel centro della città. Il pomeriggio è libero per visitare il vivace bazar di Smirne, Kemerlati, sede dell'antico quartiere ottomano della città con vicoli tortuosi, antiche case ottomane e una locanda restaurata del XVIII secolo. Vale anche la pena passeggiare per i pittoreschi vicoli di Alsancak e prendere un caffè o un drink in uno dei tanti bar e ristoranti situati sulla spiaggia di Izmir (una bellissima passeggiata che si estende da Alsancak alla vecchia dogana che oggi è stata trasformata in un moderno centro commerciale – Konak Pier). Cena in hotel e pernottamento.

 

2° giorno: Efeso – Kusadasi

Dopo la colazione in hotel, partenza per Efeso che per più di 1000 anni fu una delle grandi città del mondo antico e una delle sette chiese dell'Apocalisse. È il sito archeologico meglio conservato e più frequentato della Turchia. Visita dell'antica città, la cui fondazione risale al X secolo a.C. come colonia ionica. Tuttavia, i principali monumenti che si conservano oggi si riferiscono ai periodi ellenistico, romano e paleocristiano. Tra questi spiccano il Bouleuterion, il Tempio di Adriano, il Tempio di Domiziano, via Koureton, la biblioteca di Celso, le Terme, i mercati e il teatro, uno dei più grandi del mondo antico (24.000 spettatori). Quindi, passando per il sito dei resti del Tempio di Artemide, una delle sette meraviglie del mondo, arriviamo a Selçuk (l'antica Efeso).

 

Qui visiteremo la Basilica di San Giovanni il Teologo. Secondo la tradizione il Santo si ritirò sulla sommità del castello e vi abitò, dove scrisse il Vangelo secondo Giovanni. Questa collina fu fin dall'inizio un importante luogo di pellegrinaggio, come luogo di sonno e di sepoltura dell'amato discepolo di Cristo. Inizialmente vi fu costruita una chiesa da Costantino il Grande, che Giustiniano sostituì nel VI secolo con una magnifica Basilica, le cui rovine sono ancora oggi conservate. Quindi, partenza per la cosmopolita Kusadasi. Tempo libero e nel pomeriggio partenza per il porto di Tseme, dove arriveremo dopo circa 2 ore. Imbarco sulla nave e partenza per Chios alle 19:00.

 

Prezzo a persona: 110€

Tariffa singola: 20€

Bambino (7-12 anni): €70 (In camera tripla con i genitori)

 

Il prezzo include:

1. Biglietti del traghetto Chios - Cesme - Chios

2. Pullman nuovo e climatizzato per gite ed escursioni secondo programma.

3. 1 notte in un hotel 4* selezionato a Izmir con colazione e cena (a buffet)

4. Guida locale di lingua greca

 

Non incluso:

1. Tassa portuale (12 euro a persona)

2. Biglietti d'ingresso alle aree di visita

3. Pranzi durante le escursioni presso ristoranti locali

4. Ciò non è espressamente menzionato nel Programma

**Per i cittadini greci l'escursione in Turchia può essere effettuata con passaporti con validità minima di 3 mesi o carte di identità della polizia con caratteri latini.

Condividi questo evento

bottom of page